Benvenuto!

image1 image2 image3 image3

Durante la serata di sabato e nell’arco della giornata di domenica è quindi possibile degustare il famoso “'Agnulot 'd Pom Matan”, nel quale la pasta per l'involucro è la stessa usata per gli agnolotti di carne ed il procedimento per la preparazione è ancora il medesimo. Quello che li differenzia è il ripieno che si ottiene sbucciando e cuocendo a pezzetti i "pom matan". Alle mele si deve aggiungere qualche pezzo di burro, noce moscata, salsiccetta bollita a parte e tritata ed amalgamata nel ripieno con l'aggiunta di un pizzico di sale. Questi agnolotti di mele vanno conditi poi con un buon sughettino al pomodoro insaporito con i gusti dell'orto.

Durante il fine settimana, nel padiglione gastronomico, vengono inoltre serviti i favolosi “Friceaü” (frittelle di mele) e la squisita ”Torta Nera” oltre alla classica ”Grigliata di carne”, musica dal vivo e passeggiate lungo il parco fluviale.
Inoltre, domenica, dalle ore 9 alle ore 17 ha luogo la fiera mercato.

 

Pôm Matan

Varietà di mela molto antica, caratterizzata da piante di vigore elevato e molto produttive, ma alquanto alternanti.

 

L'albero di pom matan è rigoglioso, con chioma folta e larga, che viene lasciata a crescita naturale. Il pom matan è poco sensibile alla ticchiolatura, la principale avversità del melo.

La produzione di mele ha inizio dopo circa 5 anni dalla messa a dimora della pianta ed è molto abbondante. Se è innestato su un melo franco, si concede all'albero molto spazio.

I frutti sono di pezzatura medio-piccola, con buccia di colore verde intenso uniforme avente striature rugginose nella zona peduncolare.

La pezzatura del frutto è medio-grossa, di forma sferoidale, con peduncolo corto ma robusto. La buccia è di colore di fondo giallo-verde chiaro, con sovracolore rosso slavato specialmente nelle parti esposte al sole. La polpa è di colore bianco-crema, di tipo asciutto e fondente con tessitura fine e dal sapore acidulo-asprigno. La polpa è adatta anche per preparazioni salate. 

I frutti, raccolti tra settembre e ottobre, raggiungono la completa maturazione a fine autunno e si conservano fino a tarda primavera.

Molto resistenti alle manipolazioni, i "Pom Matan" invece si ossidano assai rapidamente al taglio, con progressivo inscurimento della polpa. La presenza dei tannini, con il caratteristico potere legante, rende consigliabile per queste mele la cottura, e in particolare il loro impiego nella preparazione di torte o nel ripieno dei tipici agnolotti locali.

La zona di produzione comprende i comuni di Castagneto Po, Rivalba e San Sebastiano da Po in provincia di Torino.

La fiera del Pom Matan si svolge a San Sebastiano da Po il secondo fine settimana di Settembre.

2018  Pro Loco San Sebastiano da Po   | All Rights Reserved | Amministrazione | Powered by PangeaWEB.it